giovedì 21 febbraio 2013

giovedì 14 febbraio 2013

AMEN - Gli Araldi dell'Apocalisse



Copertina realizzata per la saga gothic-fantasy intitolata "AMEN" di Valerio Marcello Pelligra, di cui è in uscita il primo volume "Gli Araldi dell'Apocalisse". Il mio supporto grafico all'autore nonché amico, è stata un'ottima occasione per confrontarmi con un genere nuovo e difficile da affrontare, senza "cadere" in soluzioni grafiche/visive scontante e poco ricercate. Dopo un lavoro accurato e sempre al fianco di Valerio, siamo arrivati a una soluzione d'impatto, capace di rappresentare al meglio il "tono violento" del romanzo.

 Per maggiori informazioni

--------------------------------------------------------------------------------------------

"La fine del mondo, il giudizio universale, l'Apocalisse. Questi sono i nomi con cui i mortali chiamano quella che in realtà è l'arma definitiva degli Dei, l'estrema misura di sicurezza per preservare l'integrità del loro potere, ideata segretamente dopo la ribellione di Lucifero e dei suoi Angeli Caduti.
Ma se, dopo millenni di prigionia all'Inferno, fosse lo stesso Satana a voler appropriarsi di quest'arma, scatenare la fine dei tempi e farsi araldo di un'Apocalisse al contrario, volta ad epurare l'universo dalla tirannia dei sovrani celesti e dai popoli ormai irrimediabilmente sottomessi ad essa?
In questo panorama di guerra tra angeli e demoni si trova scaraventato Vespero, giovane guerriero dotato di capacità così misteriose da attirare l'attenzione sia dell'una che dell'altra fazione.
Ordine e caos, dogma ed eresia, spirito e carnalità si scontrano dipingendo con tinte sanguigne il primo capitolo della saga di AMEN, un gothic-fantasy intriso di mitologia, esoterismo ed escatologia."

L'AUTORE
Nato a Bologna nel 1990, Valerio Marcello Pelligra cresce a Modena, dove consegue la maturità classica. Laureatosi in Lingue, Mercati e Culture dell'Asia presso l'ateneo bolognese, sta proseguendo i suoi studi legati alla Cina con una magistrale in Scienze Internazionali a Torino. L'irresistibile attrazione per il fantastico, coltivata sin da bambino attraverso scrittura e disegno, si fonde alla profonda passione per mitologie, religioni e filosofie per dar vita al suo romanzo esordio.